19/04 – 09/05

Anny Wernert
“Midnight in New York”

19/04 – 09/05

Anny Wernert
“Midnight in New York”

Dal 19 aprile al 9 maggio presso lo spazio espositivo Angolo Mazzini saranno esposte le opere dell’artista Anny Wernert per una mostra dal titolo “Midnight in New York”. Il percorso espositivo interattivo si svolgerà in parallelo con la musica, ogni opera è infatti associata ad un brano musicale che può essere riprodotto mentre si osserva il dipinto.
L’inaugurazione della mostra sarà sabato 20 aprile alle ore 17, l’introduzione critica è a cura del Dott. Antonio Dal Muto con la partecipazione della Dott.sa Flavia Bugani.

Secondo Dal Muto “l’arte di Anny Wernert Vanitelli non teme confini espressivi: vaga inseguendo emozioni, talora poetiche, talora urlanti, talora sofferenti, ma sempre all’interno di una maestria espressiva collaudata da anni di esperienza. non si può parlare di semplice “pittura”, quando lo sguardo del fruitore impatta le opere di questa artista francese, naturalizzata forlivese, perché la tessitura cromatica mostra uno spessore comunicativo tale che è capace di contenere il messaggio che ella vuole darci al suo interno tissutale. e sono messaggi che sanno raccordare mondi diversi: ora il ghiaccio, ora la nebbia, ora i grattaceli, ora la musica con i suoi protagonisti, ora i boschi, ora un informale… comunque diversi o lontani tra loro siano i soggetti, essi mantengono pur sempre quella compattezza dialogante che non fa di queste opere un puro intreccio estetico di linee e spazi, quanto un sentire vissuto in profondità che esplode nella sua più piena maturazione espressiva e comunicativa.”

>Anny Wernert nasce nel maggio 1943 a Digione, in Francia, dove vive fino alla maturità classica. Nel 1960 si trasferisce con i genitori a Parigi dove si laurea in legge con lode, successivamente si specializza in diritto privato e ottiene l’abilitazione alla professione di avvocato. Esercita la professione legale a Parigi e in seguito a New York per quattro anni, si stabilisce in Italia nel 1976.
Il forte interesse per il disegno, la pittura e la musica risale però all’adolescenza quando scopre i dischi jazz nella casa paterna e inizia a creare i primi dipinti ad olio all’età di 14 anni. Vivere in grandi città cosmopolite le ha inoltre permesso di frequentare ambienti artistici all’avanguardia e di approfondire le sue nozioni tecniche.
La pittura, dopo una prima fase di conciliazione con la professione, è nel tempo diventare la sua attività principale. Tra le principali esposizioni ricordiamo: Milano e New York nel 2000, Parigi nel 2002, Bratislava nel 2003, Karlsruche e Salzburg e Gent nel 2006 ed Innsbruck nel 2007, oltre a numerose presenze alle fiere di settore.
Una carriera costellata di premi, meritano menzione il primo premio a San Marino e a Nizza nel 2002, il primo premio a Porto Sant’ Elpidio nel 2003 ed il premio internazionale San Valentino a Vico del Gargano nel 2005 e 2006.

Dal 19 aprile al 9 maggio presso lo spazio espositivo Angolo Mazzini saranno esposte le opere dell’artista Anny Wernert per una mostra dal titolo “Midnight in New York”. Il percorso espositivo interattivo si svolgerà in parallelo con la musica, ogni opera è infatti associata ad un brano musicale che può essere riprodotto mentre si osserva il dipinto.
L’inaugurazione della mostra sarà sabato 20 aprile alle ore 17, l’introduzione critica è a cura del Dott. Antonio Dal Muto con la partecipazione della Dott.sa Flavia Bugani.

Secondo Dal Muto “l’arte di Anny Wernert Vanitelli non teme confini espressivi: vaga inseguendo emozioni, talora poetiche, talora urlanti, talora sofferenti, ma sempre all’interno di una maestria espressiva collaudata da anni di esperienza. non si può parlare di semplice “pittura”, quando lo sguardo del fruitore impatta le opere di questa artista francese, naturalizzata forlivese, perché la tessitura cromatica mostra uno spessore comunicativo tale che è capace di contenere il messaggio che ella vuole darci al suo interno tissutale. e sono messaggi che sanno raccordare mondi diversi: ora il ghiaccio, ora la nebbia, ora i grattaceli, ora la musica con i suoi protagonisti, ora i boschi, ora un informale… comunque diversi o lontani tra loro siano i soggetti, essi mantengono pur sempre quella compattezza dialogante che non fa di queste opere un puro intreccio estetico di linee e spazi, quanto un sentire vissuto in profondità che esplode nella sua più piena maturazione espressiva e comunicativa.”

Anny Wernert nasce nel maggio 1943 a Digione, in Francia, dove vive fino alla maturità classica. Nel 1960 si trasferisce con i genitori a Parigi dove si laurea in legge con lode, successivamente si specializza in diritto privato e ottiene l’abilitazione alla professione di avvocato. Esercita la professione legale a Parigi e in seguito a New York per quattro anni, si stabilisce in Italia nel 1976.
Il forte interesse per il disegno, la pittura e la musica risale però all’adolescenza quando scopre i dischi jazz nella casa paterna e inizia a creare i primi dipinti ad olio all’età di 14 anni. Vivere in grandi città cosmopolite le ha inoltre permesso di frequentare ambienti artistici all’avanguardia e di approfondire le sue nozioni tecniche.
La pittura, dopo una prima fase di conciliazione con la professione, è nel tempo diventare la sua attività principale. Tra le principali esposizioni ricordiamo: Milano e New York nel 2000, Parigi nel 2002, Bratislava nel 2003, Karlsruche e Salzburg e Gent nel 2006 ed Innsbruck nel 2007, oltre a numerose presenze alle fiere di settore.
Una carriera costellata di premi, meritano menzione il primo premio a San Marino e a Nizza nel 2002, il primo premio a Porto Sant’ Elpidio nel 2003 ed il premio internazionale San Valentino a Vico del Gargano nel 2005 e 2006.

← SETTIMANA PRECEDENTE

TUTTI GLI EVENTI

EVENTO SEGUENTE →